La Locanda

Una location nel cuore delle Marche: il Montefeltro.
Storia di un progetto di vita


NEL CUORE DEL MONTEFELTRO
Terra ruvida e sospesa nel tempo, crocevia tra Toscana Marche e Romagna, risiede la Country House “Locanda le Querce” di Federica Crocetta, designer romana, trapiantata da 35 anni in questi colli, dai quali non riesce a separarsi più. La località dove vive è un luogo isolato e tranquillo, baciato da un torrente impetuoso e pulito, protetto da un bosco di querce, separato dalla via principale con siepi e roseti e genghe, rocce tipiche di quegli avvallamenti collinari, affacciato a 360 gradi sulla vastità dell’orizzonte

RELIZZAZIONE DI UN SOGNO
Ci sono imprese che si compiono con il gusto della sfida e, al tempo stesso, della poesia, per rendere reale un bel sogno da condividere con gli altri. Recuperare come si deve edifici che vantano una storia di diversi secoli richiede molto tempo e tanta passione, per non togliere le sottili magie degli spazi e dei materiali, per non snaturare ma rendere attuale e vivibile al meglio atmosfere cariche di storia.
Federica ha preso tutto il tempo che era necessario per dare vita al sogno di una locanda immersa nel verde che diventasse il frutto, l’espressione dell’ amore per le cose belle e buone, un luogo dell’ospitalità del Montefeltro inteso come luogo privilegiato della natura, della storia e dell’anima. Nelle diverse case dal bell’accento rustico, coronate di antiche querce e siepi, trovano posto sei camere doppie e due appartate e romantiche suite, dove ai particolari di tradizione si affiancano segni di scelto design.
I panorami ricordano la vicinanza della medioevale Frontino, del Monte Carpegna, delle distese di cerri dei Sassi Simone e Simoncello.
L’ospitalità premurosa di Federica si esprime nei suoi consigli per gli itinerari più belli, per una vacanza che non si dimentica grazie anche ai sapori locali che sa scegliere per le ricche colazioni e per i piatti della locanda.


L’ospitalità come stile di vita del Montefeltro che, come dicono, “riesce a radunare musicisti, artisti e letterati, bevitori di vini pregiati, poeti, camminatori, amanti dei cibi alla brace e del tartufo, cicloturisti, gente che si emoziona delle notti stellate, di albe e tramonti , appassionati di fiori e animali; come dei bambini che giocando fanno l’amore con la vita,